Periodo nero per il poker online Italiano, che dopo l’enorme successo agli inizi, qualche anno fa, ora continua a perdere giocatori e incassi.

Nello scorso mese di maggio 2014, infatti, solamente il mercato della versione del poker torneo, il così detto poker sportivo ha subito un calo di quasi il 25%. Nel Maggio 2013, questo settore aveva infatti raccolto ben 73 milioni di euro, mentre quest’anno si è fermato a 55. Negli incassi ovviamente regna indiscusso PokerStars, che da solo ha incassato intorno ai 33 milioni di euro, ben più della metà del mercato!

Ma la sorpresa arriva anche per il poker cash. Il nuovo arrivato in Italia, stava continuando a guadagnare una fetta dei mercato a scapito del poker sportivo, ma anch’esso, il mese scorso ha subito un forte arresto con una raccolta di solo 340 milioni di euro, contro i 465 del Maggio dell’anno scorso, una perdita di oltre 100 milioni!

Che questo gioco sia davvero arrivato al suo declino, dopo lo strabiliante successo raggiunto in pochissimo tempo? Difficile a dirsi, ma sicuramente una buona mano lo ha dato l’arrivo dei casinò online legali, che attirano sempre più clienti e giocatori, probabilmente rubandone non pochi anche al poker online.

I casinò online, infatti, a differenza del poker, ogni mese continuano a registrare incrementi nella raccolta e una crescita nel volume di gioco! Contano sempre più appassionati e lo si vede anche dalle sempre più numerose offerte degli operatori.

Le poker room, tuttavia non si arrendono e hanno in progetto due nuove tipologie di tornei, che sono già stati approvati dall’aams ed attualmente sono nella loro fase di test. Si tratta dei tornei Multifase e dei tornei con premi variabili. Difficilmente potranno riportare il poker su internet ai sui livelli di massimo successo, ma potrebbero aiutare a frenare la caduta d’interesse da parte dei giocatori italiani.

Poker Online: forte calo del cash e del poker sportivo
5 (100%) 1 vote